Back to the previous page

ITALY / Milan: TheOneMilano diventa Experience e nomina l’Advisory Board


December 22 2017
Fashion

La terza edizione di TheOneMilano che si terrà a fieramilanocity dal 23 al 26 febbraio rivoluziona il format e lancia un nuovo progetto che coniuga fur, prêt-à-porter e lifestyle.
Nella rinnovata configurazione emerge in primo piano l’Advisory Board, un team di imprenditori e professionisti che tra i nomi annovera: Natasha Grodecki, consulente Lambert & Associates; Giorgio Martelli, vice-direttore generale Stampa Gruppo GEDI; Mattia Mor, executive director per l’Europa Mei.com (Alibaba Group); Cinzia Malvini, giornalista moda e costume LA7 e direttore BookModa; Luca Lanzoni, digital fashion director Hearst Italia; Paolo Marsi, contitolare di StyleCouncilAssociati; Francesco Casile, fondatore e CEO Casile&Casile Fashion Group; Fabrizio Curci, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano.

Da Exhibition a Experience l’area fieristica già consolidata, #theoneoriginal, si amplia di nuove aree espositive. Si aggiungono nuovi hub: #theoneidentity, l’area dedicata alle insegne del contemporary luxury e alle label di ricerca e sperimentazione; #theoneshowroom, dove buyer e new business stringono accordi diretti; #theonexperience, lo spazio esperienziale dove aziende del settore lifestyle creano nuove opportunità e sinergie.

“Il nostro Salone ha da quando è nato l’obiettivo di promuovere un sistema moda che sia, oltre a selezione delle materie prime e capacità manifatturiera, anche volontà di networking e messaggio in certo senso culturale. Partendo proprio dall’Italia e dal made in Italy, un ‘brand’ riconosciuto nel mondo intero, abbiamo voluto che TheOneMilano fosse uno strumento di confronto permanente con le aziende internazionali, finalizzato al dialogo costruttivo per sviluppare un’offerta capace di rispondere ai desideri del retail e in ultima analisi del consumatore finale" - dichiara Norberto Albertalli, presidente di TheOneMilano – "Le fiere devono cambiare in sintonia con le evoluzioni del mercato; per essere leader devono addirittura anticiparle. Per questo abbiamo costruito un progetto di Salone che offra ai buyer che lo frequentano il sapore di una relazione unica e forte dello spirito di Milano, la città in cui si svolge e che è capace di fare del dettaglio la sua caratteristica”.